Bonus 2024, stanziati 50 milioni per le scuole: svolta per le famiglie, a cosa hanno diritto adesso

C’è una bella notizia per gli studenti, è attivo un nuovo bonus ma attenzione. Le domande sono già aperte e bisogna affrettarsi

La novità del 2024 è davvero interessante e riguarda il settore scolastico. Si tratta di una vera e propria svolta per le famiglie dal momento che il bonus, per il quale è stato fatto dall’Esecutivo uno stanziamento importante, consentirà di andare a risparmiare su una delle spese più temute dai genitori degli studenti.

Bonus viaggio studio e visite didattiche, come funziona
Nuovo bonus famiglie coperto con finanziamento di 50 milioni di euro (linkcoordinamentouniversitario.it)

Ma, allo stesso tempo, va a riguardare uno dei momenti che i ragazzi attendono e amano di più. Entriamo nel merito di questa speciale agevolazione per capire dove richiederla, anche perché bisogna affrettarsi dato che le domande sono già aperte.

Bonus con stanziamento di 50 milioni: l’agevolazione che rende felici molte famiglie

Come dicevamo è già possibile effettuare la domanda per la speciale agevolazione e l’invio della stessa può essere fatto mediante Unica, ovvero la piattaforma del Ministero dell’Istruzione e del Merito, accedendo alla propria area personale. Questo servizio va a raccogliere risorse e strumenti utili a famiglie e studenti ed include dunque anche il nuovo bonus, per il quale è stato messo in campo un interessante finanziamento di 50 milioni di euro.

La richiesta può essere effettuata su Unica
L’agevolazione è rivolta alle famiglie sulla base di un limite Isee – (linkcoordinamentouniversitario.it)

Tale somma verrà suddivisa in egual misura tra le varie istituzioni scolastiche che ne beneficiano per poi essere erogata ai nuclei familiari richiedenti in breve tempo e previa domanda su Unica. Il bonus, entrando nel merito, ha la finalità di coprire le spese per visite tematiche e viaggi di istruzione, compresi i programmi di studio all’estero, anche agli studenti delle famiglie con minori possibilità economiche.

Infatti il principale requisito per potervi accedere è quello di avere un Isee inferiore a 5.000 euro. Qualora la piattaforma Unica non dovesse per qualsiasi ragione funzionare o risultasse impossibile accedervi le famiglie potranno anche inviare la domanda mediante la segreteria della scuola frequentata dai figli.

Mediante la compilazione della DSU sul portale Inps sarà possibile controllare si si rispettano tutti i requisiti richiesti, pertanto è necessaria un’attestazione Isee valida. Inoltre la domanda potrà essere inviata per più di un figlio e qualora venga accolta si potrà accedere alla copertura, sia totale che parziale, delle spese richieste per la partecipazione ai viaggi. Sulla base dell’importo dell’agevolazione sarà anche possibile ottenere un rimborso delle spese già sostenute da inizio anno scolastico.

Impostazioni privacy