Bonifici istantanei obbligatori, meglio informarsi su tutto

I bonifici istantanei saranno presto obbligatori, ma come funzioneranno? Ecco perché è bene informarsi su tutto: così non avrete più dubbi.

Uno dei metodi di pagamento più maggiormente apprezzati ed utilizzati in tutto il mondo sono i bonifici bancari. Che danno modo a tutti i titolari di un conto corrente di poter trasferire somme più o meno importanti di denaro in maniera facile e veloce. Semplicemente inserendo tutti i dati richiesti, IBAN compreso. O anche solo sfruttando l’app per smartphone.

I bonifici istantanei sono obbligatori in tutta Europa, è bene informarsi
Bonifici istantanei obbligatori, ecco come funzionano – Linkcoordinamentouniversitario.it

Se per quelli tradizionali è richiesto un tempo di attesa di 1-2 giorni lavorativi per l’erogazione della somma inserita, ci sono i bonifici istantanei che invece fanno arrivare il denaro all’altra persona immediatamente. Se prima era una possibilità, dovete sapere che da oggi in tutta Europa sono obbligatori. Ma come funzioneranno? Ecco tutto quello che c’è da sempre, fareste meglio ad informarvi prima di procedere.

Bonifici istantanei obbligatori in UE: ecco come funzioneranno

Con una nuova disciplina nota come Instant Payment Regulation, il Parlamento Europeo ha di recente reso obbligatorio in tutta Europa l’utilizzo dei soli bonifici istantanei. Con le banche e gli altri istituti di credito che potranno dunque fornire esclusivamente questo tipo di servizio, abbandonando per sempre i bonifici tradizionali. L’approvazione è arrivata lo scorso 7 febbraio con la grande maggioranza degli europarlamentari.

Ecco come funzioneranno i bonifici istantanei obbligatori
Costi e tempistiche dei bonifici istantanei in Europa – Linkcoordinamentouniversitario.it

Ma come funzionerà il tutto? Se fino ad oggi era richiesto il pagamento di commissioni più o meno elevate per poter usufruire del bonifico istantaneo, con il provvedimento dell’UE non sarà più così. Per i trasferimenti immediati non ci potranno più essere commissioni superiori rispetto alle transazioni non istantanee. Con il costo che dunque dovrebbe rimanere il medesimo del bonifico tradizionale, con una media che oscilla intorno ai 1,65 euro.

Secondo quanto previsto dalla Legge, le norme entreranno in vigore 20 giorni dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. E poi i singoli Stati membri avranno ulteriori doccia mesi per poter applicare il nuovo regolamento aggiornato. Con queste misure, l’obiettivo è garantire il massimo della sicurezza. Con gli stessi fornitori che dovranno adottare delle misure opportune per individuare e prevenire eventuali frodi. Con servizi che serviranno per appurare l’identità del destinatario, senza costi o oneri aggiuntivi.

E per i paesi membri dell’Unione europea che non utilizzano l’euro? Rimangono comunque le norme sui bonifici istantanei, da applicare però ai conti correnti che permettono già oggi di effettuare operazioni in euro. Con tempi di transazione che saranno più lunghi.

Impostazioni privacy