Assegno di Inclusione: per evitare problemi devi usare il simulatore INPS

Per evitare problemi con l’Assegno di Inclusione, il consiglio è di usare sempre il simulatore INPS. Ecco di cosa si tratta e come funziona.

L’Assegno di Inclusione è una misura di sostengo economico e di inclusione sociale e professionale entrata in vigore dal 1° gennaio 2024 e che va a sostituire ufficialmente il Reddito di Cittadinanza. Per poterne usufruire è necessario soddisfare alcuni requisiti, tra cui un limite ISEE, la situazione reddituale del nucleo familiare, e l’adesione ad un percorso personalizzato di attivazione e di inclusione sociale e lavorativa.

Ecco come usare il simulatore INPS per l'Assegno di Inclusione
Ecco come usare il simulatore INPS per l’Assegno di Inclusione – Linkcoordinamentouniversitario.it

Destinato a tutte le famiglie che hanno almeno un componente con disabilità, un minorenne, un over 60 o in condizioni di svantaggio, può indurre in errore per il calcolo della somma prevista. Ecco perché entra in gioco il simulatore INPS, uno strumento utilissimo e che dovreste iniziare ad utilizzare subito per evitare problemi e sapere esattamente la cifra che vi spetta se rientrate nei requisiti richiesti per la domanda dell’Assegno di Inclusione.

Assegno di Inclusione: cos’è il simulatore INPS e come si usa

Stando a quanto si apprende dalle nuove leggi entrate in vigore il 1° gennaio 2024, l’Assegno di Inclusione ha un importo massimo di 6mila euro l’anno per le famiglie più in difficoltà. Il che vuol dire, un massimo di 500 euro al mese più un contributo per l’affitto per i cittadini che hanno stipulato un regolare contratto di locazione.

Come funziona il simulatore INPS per sapere la cifra dell'Assegno di Inclusione
Come funziona il simulatore INPS per sapere la cifra dell’Assegno di Inclusione – Linkcoordinamentouniversitario.it

Ci sono poi altri elementi che potrebbero andare a modificare l’importo previsto, tra cui segnaliamo la presenza di over 60 in famiglia o di persone con disabilità. Come detto, per togliersi ogni dubbio in merito alla cifra reale e netta che spetta nel caso rientriate nei requisiti richiesti, è bene utilizzare il simulatore INPS dell’Assegno di Inclusione.

Si tratta di uno strumento molto intuitivo, dove basta compilare tutti i campi riportati per ricevere in qualche istante la cifra esatta a cui si ha diritto. E se non siete soddisfatti, esistono una lunga serie di altri servizi di calcolo online a cui poter accedere in maniera rapida e veloce per avere una stima reale sull’Assegno di Inclusione che potrete ricevere a fine mese.

Se notate incongruenze con quanto poi effettivamente vi viene notificato, potete recarvi in uno dei tanti uffici dell’INPS sparsi per l’Italia o contattare l’assistenza telefonica per avere maggiori delucidazioni. Così evitate ogni tipo di problema e non avrete più dubbi.

Impostazioni privacy