Arrivano i bonus studenti 2024: sono tanti e forti, si possono tutti già richiedere

Il 2024 è caratterizzato da una ricca serie di bonus rivolti ai giovani, vediamo di che cosa si tratta e quali saranno gli importi o gli sconti previsti

Sono numerosi i bonus e le agevolazioni, molti dei quali previsti sotto forma di sconto, previsti nel corso del 2024 per i giovani. Si tratta di misure inserite nella Legge di Bilancio 2023 e pertanto già ufficiali, alcune delle quali sono peraltro state rese disponibili sin dall’avvio dell’anno.

Bonus regionali e nazionali rivolti agli studenti
Quali sono i bonus studenti 2024 (linkcoordinamentouniversitario.it)

Ma vi sono anche misure su base regionale rivolte, nella fattispecie, agli studenti, per consentire loro di fruire di ‘strumenti’ destinati allo studio a costi accessibili. Ecco dunque una panoramica completa dei bonus giovani, ma anche dei requisiti richiesti e degli importi erogati ai richiedenti o agli aventi diritto.

Bonus giovani e studenti 2024, di cosa si tratta: requisiti, importi, scadenze

Partiamo proprio con un bonus su scala regionale ovvero quello legato all’acquisto di libri e materiale didattico, contributi rivolti nello specifico a studenti di scuole elementari, medie e superiori. Per verificare il tipo di contributo erogato e da quando è disponibile (al momento sono scaduti trovandoci in una fase dell’anno scolastico già avanzata) occorre visitare il sito della regione di residenza e scoprirlo. È invece nazionale la Carta Cultura Giovani, istituita al posto del Bonus Cultura: vale 500 euro e potrà essere spesa per acquistare film, biglietti per eventi di carattere culturale, musica e molto altro. Il requisito in questo caso è il reddito Isee familiare che dovrà essere inferiore a 35mila euro. La sua ‘gemella’ è la Carta del Merito, riservata invece agli studenti che hanno preso una votazione di 100 alla Maturità: anche in questo caso l’importo è di 500 euro ed è possibile cumularla con la Carta Cultura.

I requisiti per il bonus studenti universitari fuori sede
Come richiedere carta cultura e del merito (linkcoordinamentouniversitario.it)

Importante è anche il Bonus Musica applicato sotto forma di detrazione Irpef del 19% su un importo massimo di 1000 euro. Rivolto ai nuclei familiari con figli tra 5 e 18 anni, copre le spese di iscrizione o abbonamento per varie tipologie di scuole di musica, bande, conservatori. Il requisito è un Isee inferiore a 36mila euro. Proseguiamo poi con le borse di studio per gli studenti universitari: di fatto permette di non dover versare le tasse universitarie fornendo inoltre un prezioso sostegno economico. Il requisito è la soglia Isee che però può essere differente sulla base dell’ateneo che la eroga. Pur dovendo dunque consultare i singoli siti web, le linee guida generali per l’assegnazione vengono in ogni caso definite dal Ministero dell’Istruzione. Inoltre, accanto alle borse di studio, le regioni possono a loro discrezione prevedere specifici bonus per gli studenti universitari: è il caso del bonus affitto proposto dalla regione Sardegna ed il cui importo massimo raggiunge i 2500 euro. Concludiamo con il bonus studenti universitari fuori sede, ovvero che frequentano un ateneo ad almeno 100 km da casa ed in una provincia diversa da quella di residenza: viene erogato sotto forma di detrazione fiscale del 19% per un importo massimo detraibile di 800 euro.

 

Impostazioni privacy