Alessandro Preziosi, la confessione mai fatta prima: “Ho rischiato la vita”

Alessandro Preziosi lo ammette solo adesso, l’attore non lo aveva mai confessato prima: ha corso gravi pericoli 

Non ha certamente bisogno di presentazioni Alessandro Preziosi, attore di grande successo che nel corso degli anni è riuscito a ottenere un seguito davvero molto ampio grazie alle tante fiction e film che lo hanno visto protagonista.

Alessandro Preziosi la confessione che nessuno sapeva
Alessandro Preziosi, confessione da brividi –  foto Ansa -lincoordinamentounivversiatario.it

Preziosi, dopo essersi diplomato al il Liceo classico Umberto I di Napoli, si laurea nl 1998 in Giurisprudenza con il massimo dei voti all’Università di Napoli Federico II con il massimo dei voti. Poi lavora come assistente presso l’Università degli Studi di Salerno. A 23 anni, nel 1996, partecipa al programma Beato tra le donne, di Paolo Bonolis, arrivando a vincere il  titolo di “Beatissimo” nella puntata finale.

Successivamente cambia radicalmente vita e decide di frequentare l’Accademia dei Filodrammatici di Milano, dando inizio alla sua luminosa carriera di attore. Ma nessuno poteva immaginare un particolare della sua vita privata di cui ha parlato lui stesso. Pare infatti che l’attore napoletano in passato abbia rischiato la vita e che la cosa per lui sia davvero impossibile da dimenticare.

Alessandro Preziosi: “La roulette russa come pistola giocattolo”

Insomma il passato di Alessandro Preziosi non è stato rose e fiori, ha infatti di recente rivelato un particolare che nessuno si sarebbe mai immaginato e che forse fino a questo momento nessuno si sarebbe mai aspettato.

Alessandro Preziosi poteva morire: il motivo
Alessandro Preziosi, confessione da brividi – foto Ansa -linkcoordinamentouniversotario.it

Pare infatti che abbia rischiato la vita più di una volta quando era giovane. Infatti una passata intervista ha raccontato questo: “Nel mio curriculum non ci sono furti d’auto o motorino, ma traversate spericolate per andare a ballare a Roma. Diciamo che la roulette russa l’ho usata con una pistola giocattolo. Mi sono trovato coinvolto in alcuni incidenti stradali, ma non guidavo io”.

Parole che ci fanno capire come da giovane l’attore napoletano  le sue compagnie fossero abbastanza spericolate, tanto da vivere situazioni pericolose. Poi però è arrivato il successo, soprattutto con la partecipazione alla serie televisiva dal titolo Elisa di Rivombrosa, andata in onda su Canale 5 da dicembre 2003 a febbraio 2004, vestendo i panni del conte Fabrizio Ristori.

La sua interpretazione gli ha permesso di aggiudicarsi il Telegatto come personaggio maschile dell’anno. Da quel momento il suo successo è sotto gli occhi di tutti: continuando con la sua carriera ha accumulato un riscontro da parte del pubblico che non si perde mai gli appuntamenti in cui è protagonista.

Impostazioni privacy