7 top player del calcio mondiale: sai quanta beneficenza fanno? Non ci crederai mai

7 top player del calcio mondiale, lo sai quanta beneficenza fanno? Non ci crederai mai, è veramente sorprendente.

Calcio top player
Calcio top player – Linkcoordinamentouniversitario.it

Il mondo del calcio non è solo sinonimo di competizione e successo sportivo, ma anche di generosità e impegno umanitario. Molti calciatori famosi usano la loro notorietà e le loro risorse finanziarie per fare la differenza nella vita degli altri. Scopriamo alcuni dei calciatori più noti per il loro impegno nella beneficenza, con una descrizione delle loro iniziative e contributi specifici.

Quali sono i calciatori più generosi?

Nonostante vivano in un mondo dorato, molti sportivi non hanno dimenticato le loro origini. Nella loro infanzia, quasi tutti hanno affrontato situazioni di difficoltà, alcuni di loro vivevano in condizioni di povertà. Ora che hanno raggiunto il successo, cercano di mettersi a disposizione dei più bisognosi. Vediamo i più generosi.

Cristiano Ronaldo

Cristiano Ronaldo, uno dei calciatori più celebri e talentuosi al mondo, è anche noto per la sua generosità. Ronaldo ha donato milioni di dollari a vari enti di beneficenza. Ha contribuito significativamente alla costruzione di ospedali e ha fatto donazioni consistenti per la ricerca contro il cancro. Nel 2015, ha donato il premio della Champions League, pari a 600.000 euro, a una ONG che si occupa di bambini malati. Durante la pandemia di COVID-19, Ronaldo e il suo agente Jorge Mendes hanno finanziato la costruzione di unità di terapia intensiva in diversi ospedali portoghesi.

Lionel Messi

Lionel Messi, considerato uno dei più grandi calciatori di tutti i tempi, è anche molto attivo nel campo della beneficenza attraverso la Fundación Leo Messi. La fondazione di Messi lavora per migliorare la salute e l’istruzione dei bambini in tutto il mondo. Ha finanziato la costruzione di aule, strutture sanitarie e ha donato attrezzature mediche a ospedali. Messi ha collaborato con UNICEF, servendo come ambasciatore di buona volontà, e ha partecipato a numerose campagne per sensibilizzare e raccogliere fondi per i bambini bisognosi.

Neymar Jr.

Il calciatore brasiliano Neymar Jr. ha fondato l’Instituto Projeto Neymar Jr., che si dedica a migliorare la vita dei bambini e delle loro famiglie nei quartieri poveri del Brasile. Il progetto offre programmi educativi, sportivi e culturali, oltre a servizi sanitari e assistenza sociale. L’istituto serve migliaia di bambini e le loro famiglie, aiutandoli a sviluppare competenze e fornendo opportunità che altrimenti non avrebbero avuto. Neymar è anche noto per le sue donazioni a organizzazioni internazionali di soccorso e per il suo supporto a varie cause umanitarie.

Didier Drogba

L’ex attaccante ivoriano Didier Drogba ha utilizzato la sua fama per portare un cambiamento positivo nel suo paese natale, la Costa d’Avorio. La Didier Drogba Foundation si concentra su progetti di sviluppo della sanità e dell’istruzione. Ha finanziato la costruzione di ospedali e scuole in Costa d’Avorio. Drogba ha anche svolto un ruolo cruciale nel processo di pace durante la guerra civile ivoriana, utilizzando il calcio come strumento di unione e riconciliazione.

Mohamed Salah

L’egiziano Mohamed Salah, stella del Liverpool, è noto per la sua generosità. Ha finanziato la costruzione di un ospedale e di una scuola nel suo villaggio natale, Nagrig. Salah ha anche donato attrezzature mediche e fondi a ospedali egiziani. Oltre alle sue donazioni nel settore sanitario ed educativo, Salah ha contribuito a programmi che aiutano i giovani a superare le difficoltà economiche e a sviluppare competenze sportive.

aiuti concreti
aiuti concreti

Marcus Rashford

L’attaccante inglese Marcus Rashford del Manchester United è diventato un simbolo di lotta contro la povertà infantile nel Regno Unito. Durante la pandemia di COVID-19, Rashford ha lanciato una campagna per garantire pasti scolastici gratuiti ai bambini bisognosi durante le vacanze estive. La sua campagna ha portato il governo britannico a invertire la sua decisione e a continuare a fornire aiuti alimentari. Rashford ha continuato a lavorare con enti di beneficenza come FareShare per combattere la fame e la povertà tra i bambini.

David Beckham

L’ex calciatore inglese David Beckham è un ambasciatore di lunga data dell’UNICEF e ha fondato la 7 Fund, che si concentra su progetti per i bambini e la loro istruzione. Beckham ha partecipato a numerose campagne di sensibilizzazione e raccolta fondi per migliorare la vita dei bambini in difficoltà in tutto il mondo. Ha visitato campi profughi e ha lavorato per garantire che i bambini abbiano accesso all’istruzione e a cure sanitarie adeguate.

 

Questi calciatori dimostrano che lo sport può essere una potente forza per il bene sociale. Utilizzando la loro fama e le loro risorse, hanno avuto un impatto significativo nelle vite di molte persone, migliorando le condizioni di vita e offrendo opportunità a coloro che ne hanno più bisogno.

Impostazioni privacy