7+1 emozioni da cui non si può mai scappare: affrontale e diventa la tua versione migliore

Ci sono emozioni dalle quali si vorrebbe fuggire, ma che si devono assolutamente affrontare. Scopri quali sono e diventa una persona migliore.

Quando si parla di emozioni, tutti vorremmo poter provare sempre e solo quelle positive e in grado di farci sentire sempre al top.

emozioni da cui non scappare
Le emozioni dalle quali non si deve scappare (linkcoordinamentouniversitario.it)

Ovviamente, però, nella vita accade anche di ritrovarsi a fare i conti con quelle negative o che comportano un maggior impegno per essere metabolizzate. La differenza tra persone forti e comunque in grado di essere felici e tra quelle che, invece, appaiono deboli e tristi sta proprio nella gestione di queste ultime. Scappare dalle emozioni negative è infatti controproducente.

Quali sono le emozioni dalle quali non dovremmo mai scappare

Come suggerito dall’account Instagram lapsicologiaperte, ci sono delle emozioni dalle quali siamo istintivamente portati a scappare ma che, invece, andrebbero accettate, vissute e affrontate. Solo agendo così, infatti, è possibile elaborarle davvero e proseguire la propria vita senza strascichi che con il tempo rischiano di diventare macigni. Ma quali sono, queste emozioni?

emozioni da cui non scappare
Le emozioni dalle quali non si dovrebbe mai scappare (linkcoordinamentouniversitario.it)

Al primo posto c’è la tristezza che andrebbe sempre riconosciuta ed elaborata al fine da comprenderne le origini. Evitarla, infatti, impedisce di guarire e di crescere da un punto di vista emotivo. Ovviamente anche la rabbia è tra le emozioni negative che, pur con le dovute maniere, va accettata e vissuta. In questo modo non si rischierà di avere della rabbia repressa e pronta a sfociare nei momenti meno opportuni.

La vergogna è un’altra delle emozioni da accettare e affrontare. In questo modo la si sconfiggerà e la si renderà soprattutto qualcosa legata al passato. Stessa cosa vale per il senso di colpa che se evitato può abbassare gradualmente l’autostima portando ad aver paura di agire. Tra le emozioni negative non si può non citare l’invidia che tutti prima o poi provano ma che accettata può essere trasformata in qualcosa di positivo spronando ad agire per ottenere ciò che tanto si invidia agli altri.

E poi ci sono paura e disgusto che andrebbero sempre elaborate al fine di comprendere da dove nascono. Il tutto senza mai dimenticare che riconoscerli può aiutare nel prendere determinate decisioni, purché nel farlo si usi la ragione e non ci si faccia guidare solo da ciò che si prova.

E come emozione aggiuntiva? L’ansia è certamente una tra le più odiate e al contempo pericolose. Quando la si prova è importante chiedersi il perché, accettarla e scegliere di lavorarci su. Solo in questo modo la si potrà sconfiggere e tornare a vivere con maggior serenità.

Impostazioni privacy