Valore legale

Share

Il valore legale del titolo di studio è un argomento complesso di cui da tempo si discute nel nostro paese. Recentemente il tema è tornato di attualità a seguito di un appello in favore della sua abolizione promosso da alcuni docenti e politici italiani e per il tentativo da parte del governo Berlusconi e di quello presieduto da Monti di abolirlo.

L’attuale governo aveva provato a far passare una norma che aboliva il valore legale del titolo di studio all’interno del cosiddetto “pacchetto semplificazioni”, ma in seguito alle numerose proteste provenienti dal mondo accademico e alle contestazioni studentesche che questa idea aveva generato il governo ha ritirato la proposta, rilanciando con una consultazione popolare sul tema per uscire dall’impasse.

Il premier Monti il 27 gennaio 2012 ha quindi annunciato di voler sottoporre a consultazione pubblica il tema del valore legale del titolo di studio, per questo il MIUR ha elaborato un questionario, aperto a tutti i cittadini, per richiedere le loro opinioni in merito sulla questione.

Il 23 marzo sul sito del Miur è apparso il questionario sul valore legale, il 24 aprile si è chiusa questa consultazione che si è rivelata subito essere una truffa costruita ai danni dei cittadini. Le domande erano infatti complesse e difficili, mirano a far cadere in contraddizione chi vi risponde e in molti casi indirizzano le risposte verso un’unica direzione che mira ad ottenere per il governo un vasto consenso attorno alla cancellazione del valore legale del titolo di studio.

Noi studentesse e studenti di LINK siamo contrari all’abolizione del valore legale del titolo di studio, crediamo infatti che non possa essere visto come un privilegio o un ostacolo alla valutazione delle reali capacità di una persona, ma anzi intendiamo sottolineare come esso serva a far partire tutti dallo stesso punto di partenza senza avvantaggiare nessuno.

Il 24 marzo le assemblee di scuola e università bene comune, di cui come LINK siamo tra i promotori, hanno ribadito la volontà di lottare per l’università e hanno quindi deciso di redigere un contro-questionario che fosse uno strumento di reale partecipazione democratica.

In questa sezione del nostro sito trovate tutte le informazioni sul tema del valore legale e inoltre tutti i link ai nostri comunicati e al contro-questionario.

 

Compila il contro-questionario: www.valorelegale.org

Contro-questionario su issuu: http://issuu.com/retedellaconoscenza/docs/controquestionario

I motivi per cui siamo contrari all’abolizione del valore legale: approfondimento

I motivi per l’Adi è contraria all’abolizione del valore legale: approfondimento

Perché il questionario del Miur era una truffa: counicato

La nostra analisi sul questionario “truffa” del Miur: prontuario

Le analisi del Cpu (coordinamento precari dell’università) sul questionario “truffa” del Miur: prontuario

Comunicato di lancio del contro-questionario: comunicato

Initiziative il 23 aprile sul valore legale: gli studenti in piazza in tutta Italia

Blitz notturno al Miur sul valore legale: Studenti al Miur

 

Articoli di giornale:

Corriere della Sera anticipazione sui risultati del questionario del Miur

L’espresso sul contro-questionario

Il Fatto Quotidiano sulla “truffa” del questionario del Miur

Il Manifesto sul questionario truffa

Roars appunti sul valore legale