Torino: Presidio davanti alla Regione – il diritto allo studio non è uno spreco!

by / Commenti disabilitati su Torino: Presidio davanti alla Regione – il diritto allo studio non è uno spreco! / 7 View / 9 gennaio 2012

Share

Durante la seduta del CdA EDISU del 23 Dicembre si sarebbe dovuto approvare il bilancio preventivo per il 2012. Questo, alla voce erogazione borse di studio (relative alla seconda rata 2011/2012 e prima rata 2012/2013) prevedeva 0 euro.
I rappresentanti degli studenti, quasi l’unanimità dei docenti universitari e la componente regionale d’opposizione lo hanno ritenuto irricevibile, malgrado questo abbia comportato una sospensione del C.d.A fino al 10 Gennaio 2012.
La totale assenza di interesse al mondo della cultura e alla tematica dell’accesso al sapere da parte della Regione ha svuotato di senso e significato quello che era l’Ente per il Diritto allo Studio piemontese.
Questo, non riuscendo ad esercitare la tipica funzione di sostegno agli studenti rischia di chiudere, mettendo in pericolo i posti letto, le mense e i posti di lavoro di oltre 300 dipendenti interni ed esterni al mondo del DSU.

Siamo stanchi di veder camuffare delle precise scelte politiche in – misure da adottare obbligatoriamente in momenti di crisi -. Esistono vari strumenti e varie strategie per gestire una fase come questa e il far morire uno degli Enti Regionali per il DSU tra i più virtuosi d’Italia è la peggiore che la Regione potesse attuare.

Siamo stanchi di mesi di finte mediazioni, di tavoli consultivi, di dichiarazioni e promesse.
Siamo indignati dalla poca serietà con cui si è andati alla ricerca di fondi. Siamo stanchi della leggerezza con cui viene trattato il futuro di migliaia di studenti.

E per questo che dobbiamo ESSERE TUTTI il 10 GENNAIO alle ore 10.00 IN VIA ALFIERI 15, presso PALAZZO LASCARIS a presidiare il CONSIGLIO REGIONALE che deciderà del futuro di migliaia di studenti!

Studenti Indipendenti