Tirocinio Formativo Attivo e PAS: percorsi a ostacoli verso l’abilitazione

by / Commenti disabilitati su Tirocinio Formativo Attivo e PAS: percorsi a ostacoli verso l’abilitazione / 1036 View / 5 luglio 2014

Share

Come noto a tutti, il sistema dei Tfa era stato pensato come a uno strumento transitorio tra il vecchio modello di accesso all’insegnamento, in attesa che il Ministero ne elaborasse uno nuovo. Nelle ultime settimane, il Ministero ha ribadito che sono al lavoro per pensare un nuovo modello di insegnamento e di chiamata all’insegnamento.

Indipendentemente da quale sia questo modello alternativo, sicuramente è necessario ribadire i dati delle graduatorie: al momento le attuali solo dei Tfa contengono oltre 300.000 precari, che si vanno a sommare ai 50.000 dei Pas e dei 70.000 SSIS. La via di soluzione primaria non può che essere legata quindi ad uno sblocco immediato del turn-over come unico strumento per uscire da queste graduatorie di precariato e permettere ai neo-laureati di poter accedere all’insegnamento; ripensare completamente il sistema dell’accesso al mondo dell’insegnamento senza finanziare questo mondo, significherebbe creare un circolo drammatico in cui ogni soluzione e ogni sistema di accesso sarebbe, comunque, ingiusto.

Tutto quello che il TFA ha provocato (precarizzazione sempre maggiore di chi si trova a metà fra l’Università e la scuola secondaria, svilimento in termini culturali del lavoro della conoscenza, creazione di una categoria di soggetti abilitati ma non insegnanti) è un danno incredibile alla formazione, intesa in senso complesso: c’è da ripensare un nuovo modello di accesso, che vada in direzione nettamente opposta al TFA.

QUI la scheda tecnica e il commento su TFA e PAS