[ROMA]: AUMENTA IL NUMERO DI ESCLUSI A CAUSA DEL NUOVO ISEE

by / 1 Comment / 1163 View / 17 settembre 2015

Share

Sono stati pubblicate sul sito di Laziodisu le graduatorie provvisorie per borse di studio e posti alloggio relative all’anno accademico 2015/2016. Nelle graduatorie provvisorie, come da prassi, vengono pubblicati i dati relativi al numero di studenti che risultano, secondo i criteri di merito e di reddito, idonei a ricevere i benefici richiesti o esclusi.

La situazione è la seguente

 

1)BORSE DI STUDIO NEL LAZIO:

 DOMANDE TOTALI PRESENTATE 24.181

 IDONEI : 12.735

Di cui

4923 MATRICOLE,

7645 STUDENTI ISCRITTI AD ANNI SUCCESSIVI

167 DOTTORANDI

ESCLUSI 11.446

Di cui

3688 MATRICOLE,

7672 STUDENTI ISCRITTI AD ANNI SUCCESSIVI AL PRIMO

86 DOTTORANDI

 

2) POSTI ALLOGGIO NELLA CAPITALE:

 IDONEI : 2752

Di cui

1546  MATRICOLE,

1161 STUDENTI ANNI SUCCESSIVI AL PRIMO

45 DOTTORANDI

ESCLUSI  : 1695

Di cui 900 MATRICOLE,

788 STUDENTI ANNI SUCCESSIVI AL PRIMO

7 DOTTORANDI

 

La pubblicazione di questi dati ha scatenato il panico tra gli studenti, infatti non solo raffrontati all’anno precedente risultano spaventosi ( per lo scorso anno gli esclusi dalla borsa di studio risultavano circa 5200 ) ma il vero motivo per cui da ieri sera c’è un continuo tam tam sui social network è perché gran parte di questi studenti risultano esclusi a causa delle nuove modalità per il calcolo dell’ISEE.

Infatti i principali motivi che hanno portato ad un aumento così spropositato degli esclusi sono due:

il primo, che riguarda la maggior parte degli studenti risultati esclusi,  a causa dei ritardi dell’Inps che tutt’ora non ha fornito il calcolo definitivo dell’Isee per molti studenti.

Il secondo  perché nonostante molti studenti rientrano all’interno del tetto massimo di 19.468,75 euro ISEE sforano invece l’indicatore ISPE il cui tetto massimo è 34.069,40 euro, al limite di quello consentito su scala nazionale.

 Sin dall’entrata in vigore del nuovo indicatore della situazione economico patrimoniale nel gennaio di quest’anno abbiamo denunciato come questo avrebbe potuto tradursi in una vera catastrofe per gli studenti che fanno richiesta di borsa di studio e posto alloggio, nelle ultime settimane abbiamo anche promosso una petizione nazionale, #iononrinuncio, che ha raccolto in pochi giorni moltissime firme di studenti e studentesse.

Se è pur vero che all’uscita, a fine Luglio, del bando di concorso per la Regione Lazio siamo stati i primi a notare come l’amministrazione di Laziodisu e la Regione Lazio avessero fatto un passo in avanti rivedendo, proprio in virtù delle modiche apportato al calcolo della dichiarazione dei redditi, i massimali ISEE per accedere al bando. Ma, evidentemente, il problema maggiore al momento sembra riguardare invece il parametro ISPE e soprattutto è un problema che non risiede tanto nell’applicazione dei massimali a livello regionale quanto riguarda  proprio la sua formulazione.

Fatto sta che la situazione, nella nostra Regione, è ancora tutta in ballo.

Da oggi, 16 Settembre, al 28 Settembre, è possibile rettificare, modificare ed integrare i dati per la domanda di borsa di studio e posto alloggio prima della trasmissione definitiva; quindi quegli studenti per quegli studenti che ad oggi non è stato ancora inserito in banca dati Inps l’ISEE o la cui dichiarazione ISEE non era completa di quella per le prestazioni agevolate per il diritto allo studio universitario, Laziodisu ha emanato una proroga che permetterà loro di poter eventualmente rientrare tra gli idonei.

Attualmente non  possiamo ancora dire quanto il nuovo calcolo ISEE inciderà concretamente sull’erogazione dei benefici per il diritto allo studio, per questo bisognerà attendere le graduatorie definitive che verranno pubblicate a fine settembre. Auspichiamo che la situazione rientri e che non accada quanto sta, invece, succedendo in altre Regioni, in cui a pagare i danni del nuovo ISEE sono gli studenti che si vedono esclusi dall’accesso al diritto allo studio, acuendo sempre di più una guerra tra poveri.

Nel frattempo per provare a fare un po’ di chiarezza nel panico che si è scatenato in queste ore, abbiamo convocato un’assemblea per Vernerdì 18 alle ore 17.00 presso gli uffici centrali di Laziodisu in via Cesare De Lollis.

Qui l’ evento facebook:  https://www.facebook.com/events/1639883959622776/

Vi invitiamo ad segnalarci eventuali problemi e a partecipare all’ assemblea.

#IoNonRinuncio

#LinkRoma