Non per noi ma per tutti! Inizia il nuovo mandato del CNSU.

by / Commenti disabilitati su Non per noi ma per tutti! Inizia il nuovo mandato del CNSU. / 129 View / 20 ottobre 2016

Share

Il 20 e 21 ottobre si terrà la prima seduta del neo eletto Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari, alla presenza della Ministra Giannini.

“Studenti Indipendenti – Link”, lista costruita da Link – Coordinamento Universitario insieme a tante associazioni e collettivi indipendenti, si presenterà oggi in Consiglio Nazionale con i suoi 5 eletti.

La nostra candidatura in CNSU, in continuità con lo scorso mandato, ha lo scopo di rendere quest’organo uno strumento reale di contrasto alle politiche perseguite senza soluzione di continuità dagli ultimi Governi, indirizzate verso uno smantellamento del sistema universitario. Per questo motivo ci opponiamo ai provvedimenti che determinano un impoverimento del sistema formativo, sempre più elitario, reso tale attraverso l’utilizzo di logiche aziendalistiche e paradigmi meritocratici che danneggiano sempre più la condizione degli studenti e delle studentesse meno abbienti, per giustificare la progressiva riduzione delle risorse. Di fronte all’espulsione di 66.000 studenti dall’Università negli ultimi dieci anni, in un Paese in cui la tassazione è tra le più alte d’Europa, davanti ad un tasso di laureati che ci colloca all’ultimo posto tra i paesi europei, pretendiamo un immediato e radicale cambio di rotta.

Per opporci alla direzione intrapresa dalle politiche governative, attraverso lo spazio di rappresentanza del Consiglio Nazionale degli Studenti, vogliamo sostenere un modello di Università che recuperi il ruolo sociale che dovrebbe esserne a fondamento, per rendere accessibile, sostenibile, di massa e di qualità la formazione universitaria.

Pensiamo che le modalità di funzionamento del CNSU lo rendano spesso un organo lontano dalle istanze reali degli studenti e delle studentesse, per questo, in continuità con lo scorso mandato, vogliamo riformare il funzionamento dell’organo, affinché risponda alle esigenze degli studenti e delle studentesse di tutti gli Atenei.