Noi studenti, a Pomigliano

Noi studenti, a Pomigliano

by / Commenti disabilitati su Noi studenti, a Pomigliano / 7 View / 20 settembre 2010

Share

L’Unione degli Studenti Pomigliano in collaborazione con la Fiom promuove per oggi, lunedì 20 settembre, alle 15, un’assemblea lavoratori-studenti. Il caso Pomigliano è divenuto il simbolo concreto delle lotte contro lo smantellamento dei diritti, e contro un sistema economico e sociale fondato su sfruttamento e ricatto.
Interverranno all’assemblea  Massimo Brancato ( Segretario generale FIOM CGIL Napoli), Giorgio Airaudo (Segretario nazionale FIOM CGIL), Andrea Pelliccia (Coordinatore UdS Provinciale Napoli)- Fabio Ingrosso ( Link Coordinamento universitario), Roberto Iovino (Rete della Conoscenza).

Intorno alla battaglia dei lavoratori metalmeccanici, ricattati a Pomigliano, repressi a Melfi, in bilico a Mirafiori, si gioca la partita principale dell’opposizione sociale di questo autunno.

Come studenti non ci limitiamo a portare solidarietà, abbiamo piena consapevolezza che il modello Pomigliano è la visione in anteprima della società e del mondo del lavoro che ci aspetta come giovani generazioni, sappiamo pertanto bene che la lotta è una sola ed è contro la moderna schiavitù del precariato.

Per questo oggi nel corso dell’iniziativa verrà presentato il manifesto dei “saperi contro la crisi”. Un decalogo di idee che dal mondo della conoscenza guardano alla società e all’esigenza di traformarla. Un manifesto che dice che noi studenti “vogliamo potere”, laddove la parola potere è da intendersi come verbo e non come sostantivo. Potere come possibilità di.

Il 16 ottobre saremo in paizza e promuoveremo iniziative di avvicinamento alla manifestazione nazionale, con assemblee nelle scuole e nelle università, da Bari a Torino, da Monfalcone a Melfi, a Roma.