[NAPOLI] Pubblicata graduatoria borse di studio: vogliamo una sanatoria per gli esclusi a causa ISEE!

by / Commenti disabilitati su [NAPOLI] Pubblicata graduatoria borse di studio: vogliamo una sanatoria per gli esclusi a causa ISEE! / 316 View / 31 ottobre 2015

Share

Negli scorsi giorni gli studenti della Federico II e dell’Orientale hanno potuto finalmente prendere visione delle graduatorie per gli aventi diritto delle borse di studio. Così com’era prevedibile dopo la riforma dell’ISEE, moltissimi sono stati gli esclusi dalla graduatorie.

L’esclusione si va ad aggiungere alla già drammatica situazione regionale del Diritto allo Studio, non finanziato da 5 anni. Dai dati che abbiamo avuto modo di poter analizzare fino a questo momento, indicano che all’Orientale su un totale di 2402 domande, i non idonei sono 1009, con un incremento del 12% rispetto all’anno scorso. La cifra diventa ancora più preoccupante guardando al calo degli studenti che rispetto all’anno precedente hanno fatto domanda del sussidio (nell’ anno accademico 2014/2015 erano di 2730 gli studenti richiedenti). Inoltre anche alla Federico II la situazione peggiora: in attesa dei dati ufficiali, possiamo già anticipare – secondo gli umori che tra gli studenti riscontriamo – che sono migliaia coloro i quali anche quest’anno non avranno agevolazioni statali per il proprio percorso formativo.

In Campania si sta verificando ciò che abbiamo potuto riscontrare già in altre regioni del Paese: il nuovo metodo di calcolo dell’ISEE ha rappresentato un vero e proprio taglio dei servizi e l’eliminazione di qualsiasi garanzia per il Diritto allo Studio. Il tutto è causato da una rivalutazione della componente patrimoniale (ISPE) e dall’introduzione, ai fini del calcolo ISEE, di redditi esenti IRPEF. È inaccettabile che in una regione già martoriata dalla crisi economica, dove, in questi anni, è stato assente qualsiasi investimento sulla formazione, il governo, con i nuovi criteri di calcolo ISEE, ponga seriamente a rischio il futuro le aspirazioni e il destino di un’intera generazione. Richiediamo che le Università campane, il Comune e la Regione prendano posizione di netta contrarietà nei confronti del provvedimento ministeriale e si schierino da parte degli studenti. È necessario fare fronte comune contro una vera e propria campagna di espulsione degli studenti dai luoghi della formazione.

Ieri il Consiglio Regionale ha approvato una risoluzione con la quale si chiede l’innalzamento della soglia ISEE e ISPE per l’accesso alla borsa di studio. Solo questo, a nostro parere, non basta. Come da settembre chiediamo con la campagna nazionale #iononrinuncio (https://www.facebook.com/groups/892648070815294/), è necessaria una sanatoria che faccia rientrare tutti gli esclusi all’interno delle graduatorie. Al tempo stesso Stato e Regioni dovranno impegnarsi a finanziare le nuove borse, per non cadere nel paradosso che chi è rientrato dopo risulti non assegnatario. Come sindacato studentesco siamo pronti a continuare la nostra mobilitazione, con ogni strumento possibile, per far sì che l’educazione e l’istruzione non sia un bene accessibile a pochi.

Link Napoli Coordinamento Universitario