Napoli: Omofobia? Roba da museo

by / Commenti disabilitati su Napoli: Omofobia? Roba da museo / 43 View / 15 febbraio 2012

Share

Nel giorno di San Valentino, in occasione della promozione indetta dal Ministero dei Beni Culturali con cui tutte le coppie potevano avere accesso a tutti i musei nazionali pagando il prezzo di un solo biglietto, gli studenti e le studentesse della Rete della Conoscenza di Napoli hanno lanciato una nuova provocazione: alla biglietteria di Napoli Sotterranea si sono presentati in coppie omosessuali, chiedendo di poter usufruire dello sconto previsto per tutte le coppie.

Da parte dei gestori nessuna reticenza, anzi con simpatia e complicità gli studenti sono stati accolti nel complesso. Lo slogan dell’iniziativa era “Omofobia? Roba da Museo!” e, insieme a quelle già messe in campo e a quelle previste per questa primavera, si inquadrano in un percorso di familiarizzazione e reciproco riconoscimento con la cittadinanza e le istituzioni dei diritti della comunità LGBT e degli strumenti a disposizione per la tutela di questi.

 

D’altro canto, è notizia ancora recente l’istituzione del Registro delle unioni civili da parte del Comune. La solidarietà e il sostegno di Napoli per questo tema è cosa nota, ma è bello ricevere un nuovo impulso, oggi, anche e soprattutto dal mondo della cultura e della formazione, riconosciuti come basi per lo sviluppo di un paese contro la lotta ad omofobia, sessismo e razzismo.

Link Napoli – coordinamento universitario
Unione degli Studenti Napoli
Rete della Conoscenza Campania