[Lecce] Emergenza trasporti: lanciato appello per migliorare il servizio

by / Commenti disabilitati su [Lecce] Emergenza trasporti: lanciato appello per migliorare il servizio / 12 View / 5 maggio 2014

Share

 

Gli studenti che studiano presso l’edificio Inapli, sede del dipartimento di beni culturali, incontrano grandi difficoltà per raggiungere il plesso universitario con i trasporti pubblici.

Si può raggiungere la sede in due modi o con la Linea SGM 26 o con la Linea SGM 28. La fermata più vicina è quella della linea 26 che ferma direttamente su Via Dalmazio Birago, ma la linea ha una frequenza di 60 minuti e riuscire a prenderla diventa un’impresa. Il problema della linea non è solo la bassa frequenza delle corse, ma anche la lunghezza del tragitto. Dalle fermate più utilizzate dagli studenti, quelle di Viale dell’Università, si impiegano oltre 15 minuti per raggiungere la sede.

La linea che passa con maggiore frequenza è la Linea 28, che parte ogni 25’/50’ minuti. Questa però ha la fermata su Via delle Anime, ben distante dall’edificio Inapli, costringendo gli studenti ad un lungo tratto a piedi.

Come Link Lecce – Coordinamento Universitario ieri abbiamo lanciato un appello rivolto a tutti gli studenti, che ha avuto già cento sottoscrizioni in una sola giornata, per chiedere l’aumento della frequenza della linea 26 con diminuzione del tragitto “Via Dalmazio Birago – Viale dell’Università” e la fermata della linea 28 su Via Dalmazio Birago.

 “E’ necessario costituire un tavolo di discussione tra Università, Comune e SGM per risolvere le problematiche legate al collegamento tra il nuovo dipartimento e i quartieri universitari – dichiara Silvia Carrozzo, coordinatrice di Link Lecce – E’ inammissibile che gli studenti abbiamo a disposizione poche corse e che la fermata sia così distante dal dipartimento”.

 

 

LINK Lecce – Coordinamento Universitario