In Val di Susa l’Italia che resiste

In Val di Susa l’Italia che resiste

by / Commenti disabilitati su In Val di Susa l’Italia che resiste / 6 View / 3 luglio 2011

Share

 

Oggi il popolo No Tav ha dato vita in val di Susa a una grandissima giornata di partecipazione dal basso e mobilitazione popolare. Contro una grande opera inutile e deleteria per il territorio, decine di migliaia di uomini e di donne, cittadini della valle e attivisti giunti da tutta Italia per portare la propria solidarietà, hanno ribadito la loro opposizione a un modello di sviluppo folle, basato sullo sfruttamento illimitato del pianeta.

La lotta dei No Tav è una lotta per un modello di sviluppo basato sulla giustizia sociale e ambientale e per la gestione democratica del territorio. I cittadini della val di Susa reclamano il diritto a decidere democraticamente e liberamente sul proprio futuro, e a questa richiesta il governo ha risposto ancora una volta con la violenza della polizia, utilizzando le forze dell’ordine contro i propri cittadini, al servizio di potentissimi interessi privati, in grado di mobilitare un sostegno bipartisan.

La battaglia è ancora lunga, ma la giornata di oggi dimostra che il movimento è determinato a resistere fino in fondo, nonostante una repressione senza precedenti.
Esprimiamo la nostra piena solidarietà a tutte le vittime della violenza e della repressione, convinti che non basteranno le loro armi a fermare la nostra sete di futuro e di democrazia.