E’ partito il contro-questionario sul valore legale

by / Commenti disabilitati su E’ partito il contro-questionario sul valore legale / 8 View / 17 aprile 2012

Share

Oggi è stato lanciato anche in rete il contro-questionario sul valore legale del titolo di studio promossa dagli studenti, dai precari, dai ricercatori e dai docenti riunitisi in assemblea a Bologna il 24 marzo.

Come studentesse e studenti che in questi anni si sono mobilitati contro la distruzione dell’università, siamo assolutamente contrari all’abolizione del valore legale, inoltre riteniamo che il questionario promosso dal Miur su questo tema sia una truffa, costruita non per consultare realmente i cittadini, ma per avere un plebiscito in favore dell’abolizione del valore della laurea.

Per questo motivo oggi l’assemblea nazionale università bene comune di cui facciamo parte come studenti, in collaborazione con la convenzione nazionale per la scuola bene comune lanciano un contro-questionario autogestito, compilabile online all’indirizzo: http://www.di.unito.it/valorelegale, che noi ci impegniamo a sostenere e a diffondere e che ha l’obiettivo di smascherare gli inganni costruiti dal ministero e di far emergere i reali problemi dell’università.

Vogliamo sfidare il ministro Profumo sul terreno della democrazia siamo convinti che sia necessario consultare davvero tutte le componenti della comunità universitaria per riaprire un dibattito serio sulle sorti della conoscenza in Italia, che parta dai temi e dalle questioni di chi vive in prima persona le conseguenze delle riforme e dei tagli degli ultimi anni.

Crediamo che il governo stia continuando a distruggere e a privatizzare la scuola e l’università: vanno in questa direzione il progetto di legge Aprea, l’abolizione del valore legale del titolo di studio e i recenti atti del governo che alzano le tasse universitarie. Da un lato l’esecutivo parla in nome e a sostegno dei giovani e dall’altra precarizza il nostro futuro, elimina i nostri diritti e ci invita a lasciare questo paese.

A partire da oggi saremo da subito presenti davanti a tutte le scuole, le università e nelle piazze di questo paese per spiegare le nostre ragioni e invitare le persone a compilare il nostro contro-questionario, convinti che riusciremo a raggiungere e a far compilare il nostro testo ad un numero elevatissimo di persone.

Vogliamo difendere il valore legale del titolo di studio e l’università pubblica, per questo sfidiamo il ministro Profumo, convinti che riusciremo a far compilare il nostro contro-questionario a migliaia di persone, molte di più di quelle che hanno compilato e compileranno il questionario istituzionale.

Contro-questionario: http://www.di.unito.it/valorelegale