Diritto allo Studio: salta l’aumento dei criteri di merito, subito coinvolgimento degli Studenti!

by / Commenti disabilitati su Diritto allo Studio: salta l’aumento dei criteri di merito, subito coinvolgimento degli Studenti! / 388 View / 9 luglio 2014

Share

Si è da pochissimo conclusa la IX Commissione Istruzione della Conferenza Stato-Regioni con all’ordine del giorno la discussione sullo schema di intesa circa il Diritto allo Studio Universitario e nello specifico sui criteri di merito per l’ottenimento alle borse di studio.

Apprendiamo che, dopo le proteste degli studenti degli ultimi giorni, il dibattito nella Commissione è stato molto accesso e si è contraddistinto soprattutto per una forte criticità palesata da molte regioni sull’ipotesi di aumento dei criteri di merito e di quelli anagrafici per l’ottenimento della borsa di studio.

La discussione ha concluso la necessità di ritirare questa bozza di decreto, ripartendo dalla ridefinizione dei livelli essenziali delle prestazioni e bocciando il dibattito sui criteri di merito che avrebbe diminuito di 1/3 la platea degli idonei.

La Ministra Giannini a questo punto ha l’obbligo di affrontare in maniera totalmente differente il nodo del Diritto allo Studio, coinvolgendo direttamente gli studenti e nello specifico il Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari in una Commissione ministeriale incentrata sulla ridefinizione dei Livelli Essenziali delle Prestazioni
Nonostante questo importante risultato non abbasseremo minimamente la guardia.
Le studentesse e gli studenti sono pronti ad aprire percorsi di mobilitazione nel prossimo autunno non solo per difendere i propri diritti, ma per ottenerne di nuovi e portare l’Italia al passo delle altre nazioni europee sul numero di borse di studio, posti alloggio e pasti mensa messi a disposizione degli studenti.