Conclusi gli Stati Generali della Conoscenza

Conclusi gli Stati Generali della Conoscenza

by / Commenti disabilitati su Conclusi gli Stati Generali della Conoscenza / 4 View / 18 maggio 2011

Share

Il Comitato promotore degli Stati Generali della conoscenza –  tenuti a Roma il 17 e 18 maggio –  composto da organizzazioni ampiamente rappresentative del mondo della conoscenza, esprime innanzitutto soddisfazione per la  partecipazione, che ha superato le più ottimistiche previsioni.

Più di 800 le persone (studenti, docenti, ricercatori, lavoratrici e lavoratori precari della conoscenza, dottorandi, genitori insieme ai rappresentanti di associazioni impegnate  nella cultura e nel sociale) sono state presenti a entrambe  le giornate, partecipando ai lavori in plenaria e ai seminari.

 

Gli interventi hanno arricchito e articolato meglio le proposte offerte al dibattito.

Si tratta ora di proseguire un percorso che ha come scopo principale quello di sensibilizzare l’opinione pubblica e ampliare il novero dei soggetti impegnati sul tema della centralità  della conoscenza, per i diritti, per la qualità del modello di sviluppo del nostro Paese e per un futuro credibile e desiderabile.

Occorre far vivere consapevolezza e azioni coerenti, in modo da riuscire a segnare la discontinuità necessaria rispetto a scelte che hanno prodotto tagli insostenibili alle istituzioni della conoscenza,  capovolgendo una mentalità diffusa che tende a negarne il senso e il valore.

Il comitato promotore giudica positivo l’andamento dei lavori, che  hanno fatto emergere nodi significativi e aperto nuove prospettive di intervento.

Sono emerse infine, all’interno dei lavori seminariali, diverse proposte specifiche sui temi affrontati, come pure  indicazioni di azioni utili a realizzare/concretizzare i punti condivisi.

Rinviamo per questo ai documenti conclusivi che saranno pubblicati a breve.

Per allargare il consenso e continuare il confronto su proposte condivise, i promotori si impegnano a organizzare iniziative di approfondimento anche su tematiche specifiche, settoriali, nazionali e/o diffuse sul territorio, mantenendo come  riferimento il Documento di base degli Stati generali, i report dei lavori seminariali e l’impegno a tenere insieme le diverse soggettività che costituiscono il Comitato promotore, che sarà arricchito da quei  nuovi soggetti che condividono il senso e i contenuti dei documenti prodotti e del percorso finora realizzato.

Le iniziative si svilupperanno fino all’autunno e vedranno il coinvolgimento delle organizzazioni promotrici presenti nelle diverse realtà.

A fine autunno il Comitato promotore nazionale si impegna a fare una prima sintesi di quanto emerso dalle iniziative realizzate e a promuovere un altro appuntamento nazionale per la primavera 2012, in cui verificherà la tenuta Comitato stesso e l’auspicabile avanzamento rispetto ai nodi problematici emersi.

ADI, AGENQUADRI, AIMC, ARCI, ARCIRAGAZZI, AUSER, CGD, CGIL, CIDI, CONPASS, CIP, EDAFORUM, FLCCGIL, FNISM, FondazioneDiVittorio, LEGAMBIENTE, LEGAMBIENTEScuolaeFormazione, LEND, LIBERA, LINKCoordinamentoUniversitario, MCE, MIEAC, MSAC, ProteoFareSapere, RETEDEGLISTUDENTI, RETEDELLACONOSCENZA, RETE29APRILE, TAVOLADELLAPACE, SPICGIL, UNIONEDEGLISTUDENTI, UDU, Vol.un.t.a.s