CNSU: ancora passi avanti sul Dsu, Safs e anticipo praticantato!

by / Commenti disabilitati su CNSU: ancora passi avanti sul Dsu, Safs e anticipo praticantato! / 37 View / 26 giugno 2014

Share
Nella seduta odierna del Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari è proseguita la nostra battaglia a difesa del Diritto allo Studio.
Il Ministero infatti ha proposto la scorsa settimana una bozza per la definizione dei LEP che si basa sul decreto prodotto dal ministro Profumo nel gennaio 2013. A questo decreto ci eravamo da subito opposti e abbiamo denunciato con forza il tentativo di accelerare l’iter di approvazione della nuova bozza che aveva escluso gli studenti dal processo di ridefinizione dei Livelli Essenziali delle Prestazioni e che aveva ristretto la decisione in una riunione con i soli rappresentanti delle Regioni.
Oggi abbiamo proposto all’interno del Consiglio che lo stesso si esprimesse duramente rispetto ai punti fondamentali contenuti nella bozza.
E’ stata anche accolta la nostra proposta di far uscire a nome del Consiglio un comunicato stampa circa le gravi decisioni del MIUR che mirano ad eliminare la vergognosa figura dell’idoneo non beneficiario tramite la riduzione della platea degli idonei.
Il Consiglio Nazionale degli Studenti universitari deve esprimersi in merito a questo decreto ed entrare nel dibattito per portare la voce degli studenti.
LINK Studenti Indipendenti porterà avanti la netta contrarietà a questa bozza di decreto e non solo: le nostre proposte sul diritto allo studio universitario sono volte all’allargamento dei diritti degli studenti e le porteremo in tutti gli spazi democratici e le occasioni di confronto che avremo all’interno del ministero.
In questa seduta abbiamo ottenuto inoltre un importante risultato.
E’ stata infatti approvata all’unanimità la nostra mozione riguardo alla possibilità di iscriversi con riserva alla terza fascia delle graduatorie di istituto, dando la possibilità a molti studenti di corsi singoli di sostenere gli esami necessari per completare i crediti necessari all’iscrizione a tale graduatoria.

Tramite il nostro appoggio il Consiglio ha oggi ricevuto i rappresentanti delle SAFS i quali hanno chiesto la nostra collaborazione per l’approvazione di una carta dei diritti che tuteli i diritti degli studenti di questi istituti. La carta dei diritti da loro presentata è stata approvata all’unanimità.
Il gruppo LINK Studenti Indipendenti si impegna a far sì che anche a questi studenti venga riconosciuto il diritto alla rappresentanza ufficiale e che anche i loro diritti vengano tutelati al pari di quelli di tutti gli altri studenti universitari.
In ultimo è stata approvata la nostra mozione sull’allargamento agli studenti della Commissione che si occuperà di definire le modalità con cui sarà inserito all’interno degli ultimi sei mesi di frequenza dei corsi di laurea magistrale in giurisprudenza 6 mesi di praticantato, una importante rivendicazione portata vanti da oltre un anno e mezzo dalla nostra organizzazione.