Bologna: contro l’ordinanza di sgombero del mercato di mezzo – Merola VS Merola

by / Commenti disabilitati su Bologna: contro l’ordinanza di sgombero del mercato di mezzo – Merola VS Merola / 62 View / 12 novembre 2011

Share

Diffondiamo il comunicato dei compagni dell’Accampata Maggiore del mercato di mezzo contro lo sgombero della piazza da parte del sindaco:

E’ stato solo poche ore fa che sui giornali abbiamo letto il  sindaco rispondere alla nostra occupazione considerandola “un’occasione di riflessione per la città”. Forse il nostro sindaco ha riflettuto abbastanza, o forse anche lui, come il resto della casta, è uomo di buone parole, ma solo quelle. O forse assistiamo ad un vecchio teatrino, le ragioni della casta contro le istanze dei cittadini. Perché questa in fondo è stata la scelta del nostro sindaco, riflettere assieme alla Lega e al PdL e non assieme agli studenti, ai precari e ai cittadini di Bologna.

Nelle agenzie che abbiamo letto poco fa abbiamo avuto la sensazione di ritrovare qualcosa di già visto. La scusa dello sgombero è sempre la stessa, “questioni tecniche”, inagibilità, “sgombero necessario per proteggere gli occupanti”. D’istinto ci viene da chiedere: Che differenza c’è fra la precarietà di questo stabile e la precarietà di questo paese? Che differenza c’è fra l’inagibilità di questo posto e l’inagibilità delle nostre vite? Perché i politici si preoccupano delle nostre vite solo quando ci sgomberano e non si sono mai preoccupati in questi anni di mobilitazione. Non si nasconda dietro ad un dito signor Sindaco, sappiamo che è una questione politica.

E’ proprio per questo motivo che non abbiamo intenzione di uscire da questo posto, è per questo motivo che la nostra lotta non finirà qui. Rilanciamo sin da subito a trovarsi in tanti e tante qui nell’Accampata Maggiore del mercato di mezzo, stasera alle 21:00 per fermare tutti insieme questo sgombero e domani(Domenica 13/11/2011) alle 15:00 per un presidio. Invitiamo con noi anche chi era in corteo ieri con noi: i lavoratori della FIOM, i precari, gli studenti, i comitati cittadini, il sindaco, i consiglieri, la giunta e tutti i cittadini.

Guardare l’impalcatura e non guardare alle nostre istanze è come guardare il dito e non la luna. Ci ripensi signor Sindaco.

Accampata Maggiore del mercato di mezzo.