Basta tagli alle borse di dottorato! Fermiamo la demolizione della ricerca in Italia!

by / Commenti disabilitati su Basta tagli alle borse di dottorato! Fermiamo la demolizione della ricerca in Italia! / 97 View / 28 marzo 2014

Share
Il MIUR ha emanato le “Linee Guida per l’accreditamento delle sedi e dei corsi di dottorato” prevendendo che per ogni 4 dottorati, uno potrà essere senza borsa di studio.
Come già denunciato dall’Associazione Dottorandi e Dottori di Ricerca Italiani (ADI), l’Italia è agli ultimi posti in Europa per numero di dottorandi. Per questo motivo è presumibile che gli atenei si accontenteranno di un adeguamento al ribasso, riducendo il numero di dottorati per rientrare nel limite del 75%.
La riforma Gelmini e i seguenti decreti attuativi hanno già precarizzato ulteriormente gli attori della ricerca, tramite criteri più stringenti per l’attivazione dei corsi di dottorato di ricerca  e all’introduzione della figura del ricercatore a tempo determinato.
Continuare su questa strada, vuol dire condannare la ricerca italiana a regredire, dato che verranno espulsi tanti aspiranti ricercatori italiani dal sistema universitario italiano.