[Bari] Scienze Politiche e Architettura – Le battaglie sulla didattica!

by / Commenti disabilitati su [Bari] Scienze Politiche e Architettura – Le battaglie sulla didattica! / 266 View / 15 aprile 2014

Share

Oggi a Scienze Politiche si è tenuta una assemblea studentesca lanciata dai rappresentanti di LINK. Se la settimana scorsa sono state presentate più di trecento firme al consiglio di dipartimento su istanza degli studenti per chiedere l’anticipazione delle sedute di laurea da ottobre a settembre, a causa di ragionevoli motivazioni, l’oggetto principale della discussione di oggi è stato il calendario didattico e tutti i problemi relativi alla pessima distribuzione degli appelli.

“Finalmente un passo avanti a scienze politiche in termini di partecipazione e di aggregazione” -dichiara Sara Acquaviva, coordinatrice LINK-Scienze Politiche e rappresentante degli studenti- “c’era chi non ha vinto la borsa di studio, chi è pendolare, chi lavora, chi ha già un’altra esperienza universitaria, tutte e tutti con la voglia e la consapevolezza di poter cambiare le cose.”

Le richieste degli studenti riguardano il ripristino del nono appello o, in alternativa, l’estensione dell’appello di fine ottobre (riservato attualmente ai fuori-corso) a tutti gli studenti, la revisione del calendario, mutuando quello di altri dipartimenti, con la previsione di un appello a fine marzo, due a gennaio e posticipando quello di febbraio, il ripristino del parametro del computo di “ora di lezione” a 90 minuti, invece dei 60 attualmente previsti, così da rendere più sereno lo svolgimento delle stesse.

Il prossimo appuntamento è tra poche settimane, di nuovo in assemblea, per poi presentare una proposta di nuovo calendario costruita in maniera collettiva da tutti gli studenti e che i rappresentanti di LINK si prenderanno l’onere di portare nei vari consigli.

Per quanto riguarda Architettura, poi, la situazione in cui versano gli studenti e le studentesse del Dipartimento ICAR del Politecnico di Bari, in particolare del Corso di Laurea di Achitettura, è drammatica.

Gli appelli previsti dal Calendario degli Esami (pubblicato in data 4 Giugno 2013) sono stati modificati durante il corso dello stesso Anno Accademico, anche a pochi giorni di distanza dalle date previste, riducendone il numero da 8 a 5, con la conseguente sovrapposizione di più esami nella stessa giornata.

Tale sovrapposizione è assolutamente contraria a quanto previsto dallo Statuto degli Studenti e dal Regolamento Didattico di Ateneo. Per non parlare dell’insostenibilità da parte degli studenti e delle studentesse nello svolgimento degli esami.

Di fronte alla richiesta di spiegazioni, alle continue sollecitazioni da parte dei Rappresentanti degli Studenti, ai reiterati reclami da parte di tutti gli iscritti al CdL suddetto, l’unica risposta ricevuta da parte del Direttore di Dipartimento è stata la giustificazione delle modifiche attuate appellandosi al Calendario delle Attività Accademiche (A.A. 2013/2014), che tuttavia risulta discordante dal Calendario d’esami, approvato e firmato dallo stesso Direttore.

Ad oggi, dinnanzi ad una evidente mancanza di volontà nella risoluzione del problema, più di cento studenti si trovano impossibilitati a sostenere gli esami di questa sessione.
In ultimo, ma non per importanza, è la convocazione di un Consiglio di Dipartimento, previsto per il giorno 16 Aprile, che discuta di tale problema, in concomitanza ormai con lo svolgimento degli stessi esami, resi inaccessibili agli studenti.

Chiara Maringiò, rappresentante degli studenti di Architettura per Link, dichiara – “la situazione di disagio totale causato ad oggi agli studenti tutti, è effettivo e determinerà l’impossibilità per molti di entrare in tesi entro Settembre. Questo” – continua – “costringerebbe gli studenti a prolungare di un anno la propria carriera universitaria e, conseguentemente, versare una contribuzione ulteriore altrimenti evitabile.”

Tale sessione di esami è stata istituita per agevolare l’ingresso in tesi. Con queste modalità non si fa che ostacolarla e penalizzare chiunque si accinga a concludere il proprio percorso di studi universitari.

LINK BARI