[Bari] Parte la campagna “Fateci spazio”

by / Commenti disabilitati su [Bari] Parte la campagna “Fateci spazio” / 99 View / 12 ottobre 2014

Share

L’amministrazione dell’Università degli Studi di Bari sta verificando la possibilità di anticipare la chiusura delle strutture universitarie, addirittura alle 16.30. Ciò significa che tenere aperti i dipartimenti costa troppo per la nostra università. Costa troppo avere degli studenti nelle aule a fare lezione, a studiare nelle sale lettura ed impegnarsi nei laboratori. Gli studenti e la loro formazione sono un capitolo di spesa, niente di più.

Noi crediamo, invece, che questi non siano settori su cui si possano fare tagli e che l’Amministrazione dovrebbe rivedere le sue scelte. Bisognerebbe prolungare gli orari di apertura delle strutture per far vivere le potenzialità della comunità accademica a pieno regime; risolvere il problema della sicurezza, infatti uno spazio vissuto da molti studenti non è uno spazio a rischio; risolvere il problema della carenza di spazi per studiare.

Per questi motivi LINK lancia la campagna “Fateci spazio!”. Una raccolta firme presentata a tutta la comunità accademica affinché l’Amministrazione dell’Università degli studi di Bari cambi le sue politiche e prenda in considerazione alcune proposte di rilancio.

Le proposte elaborate sono:

  1. L’apertura del Palazzo ex Poste fino alle 23.00, anche di sabato e domenica;
  2. L’apertura del Palazzo delle aule del campus anche di sabato;
  3. Il ripristino del sesto e settimo piano del Palazzo del Prete (giurisprudenza e scienze politiche) e la destinazione di alcuni spazi a sale studio e spazi autogestiti per gli studenti e ad aulette per i dottorandi;
  4. L’apertura di tutte le aule di tutte le strutture universitarie oltre gli orari di lezione;
  5. Apertura dell’ex Palazzo dell’Enel, inaugurato ma mai utilizzato, con il conseguente trasloco degli uffici dall’ateneo liberando aule e spazi, in modo tale da adibire questi alla attività didattica o di studio.
Link Bari