Anticipo del praticantato a giurisprudenza: subito confronto e tutela dei praticanti

by / Commenti disabilitati su Anticipo del praticantato a giurisprudenza: subito confronto e tutela dei praticanti / 105 View / 8 marzo 2014

Share

Il Consiglio Nazionale Forense ha più volte riaffermato l’impossibilità di anticipare la pratica valevole ai fini dell’esame di Stato, possibilità introdotta dalla riforma forense, prima del 2015, data alla quale dovrebbe intendersi differita la completa entrata in vigore della nuova legge professionale. In ogni caso, la nuova disciplina, per entrare in vigore, necessita di una Convenzione tra le università e i fori locali.

Senza voler entrare nel merito del parere, che con ogni probabilità è tecnicamente ineccepibile (anche se non possiamo non constatare il ritardo dell’avvocatura su questo tema rispetto ad altre professioni come i Dottori Commercialisti), riteniamo utile affrontare la questione politicamente. L’accesso alla professione è infatti fortemente ingessato, presenta ingiustificati restrizioni e non viene offerta al praticante nessuna reale tutela.

Lungi da noi pensare che il problema possa essere risolto con questo semplice anticipo, tuttavia esso costituisce un importante primo passo e, se per avere la convenzione quadro che disciplinerà tale materia sarà necessario aspettare fino al 2015, pretendiamo che si apra sin da subito un confronto. Non ci accontentiamo di un dialogo tra il CNF e la Conferenza dei Presidi di Giurisprudenza, ma crediamo nella necessità di un tavolo con le rappresentanze studentesche, per arrivare il prima possibile a rendere effettiva la possibilità di anticipare il praticantato e per sciogliere alcuni nodi ancora non chiari sulla modalità del suo svolgimento.

Per cominciare intendiamo riprendere le proposte contenute nel decalogo della campagna “Con il contratto” a cui in passato abbiamo partecipato estendendole anche ai futuri studenti-praticanti, oltre al riconoscimento di alcuni diritti strettamente connessi alla posizione ibrida in cui si troveranno questi studenti.