Al via gli Stati Generali della Conoscenza

Al via gli Stati Generali della Conoscenza

by / Commenti disabilitati su Al via gli Stati Generali della Conoscenza / 3 View / 16 maggio 2011

Share

Studenti, insegnanti, ricercatori, genitori, organizzazioni sindacali, associazioni laiche e cattoliche che operano, da vari versanti, nel settore della formazione e della cultura si ritroveranno il 17 e 18 maggio a Roma per dar vita al primo, grande appuntamento unitario di confronto e proposta dopo la lunga e pesante stagione di tagli che nel tempo si sono abbattuti sui settori della conoscenza.

Gli Stati Generali della Conoscenza, promossi da una pluralità di soggetti diversi, nascono dalla convinzione comune che nel Paese c’è oggi una vera e propria emergenza culturale. Il disinvestimento nei sistemi di formazione pubblica ha acuito le disuguaglianze e mette a rischio valori fondamentali sanciti dalla nostra Costituzione: il diritto al sapere come base per l’esercizio della cittadinanza attiva, la scuola pubblica come fattore primario di inclusione e mobilità sociale, la libertà di insegnamento e ricerca. Per questo occorre rimettere al centro il concetto di conoscenza come bene comune, da cui far ripartire un progetto di ricostruzione etica e democratica.

I lavori della prima giornata, dopo la presentazione del documento di base e l’introduzione della prof.ssa Marianella Sclavi, esperta di metodologie partecipative,  si articoleranno in 4 seminari che metteranno a fuoco alcune delle questioni individuate come prioritarie valorizzando il metodo dell’ascolto reciproco e delle scambio di esperienze. Alle 20 appuntamento con Loredana Martinez, attrice e docente di arte scenica, e col musicista Paolo Damiani e i suoi allievi del Conservatorio di Santa Cecilia.

Nella seconda giornata interverrà, tra gli altri, don Luigi Ciotti. Alla fine della mattinata è prevista la discussione su una Dichiarazione di intenti che raccoglierà le proposte condivise emerse durante il dibattito e che rappresenterà la base di un progetto alternativo su cui costruire ulteriori momenti di azione e di confronto.

ADI (Associazione Dottorandi e Dottori di Ricerca Italiani), AGENQUADRI (Associazione di rappresentanza di quadri, professionisti ed alte professionalità), AIMC (Associazione Italiana Maestri Cattolici), ARCI, ARCI RAGAZZI, AUSER, CGD (Coordinamento Genitori Democratici), CGIL, CIDI (Centro di Iniziativa Democratica degli Insegnanti), CONPASS (Coordinamento nazionale dei professori associati), CIP (Comitato Insegnanti Precari), EDAFORUM (Forum permanente per l’educazione degli adulti), FLC CGIL, FNISM (Federazione nazionale degli Insegnanti), Fondazione Di Vittorio, LEGAMBIENTE, LEGAMBIENTE Scuola e Formazione, LEND (Lingua e Nuova Didattica), LIBERA, LINK Coordinamento Universitario, MCE (Movimento di Cooperazione Educativa), MIEAC (Movimento di impegno educativo di azione cattolica), MSAC (Movimento Studenti di Azione Cattolica), PROTEO Fare Sapere, RETE DEGLI STUDENTI, RETE DELLA CONOSCENZA, RETE 29 APRILE, TAVOLA DELLA PACE, SPI CGIL (Sindacato Pensionati Italiani CGIL), UNIONE DEGLI STUDENTI, UDU (Unione Degli Universitari), Vol.un.t.a.s. (Volontari Under 18-Transumanz e Attive e Solidali).