Aggiornamento soglie Isee e Ispe. Il Ministero non rispetta i termini di legge e l’emergenza rimane.

by / Commenti disabilitati su Aggiornamento soglie Isee e Ispe. Il Ministero non rispetta i termini di legge e l’emergenza rimane. / 191 View / 29 febbraio 2016

Share

 

Entro il 28 febbraio il Ministero dell’Istruzione ha il compito di emanare il decreto di aggiornamento delle soglie degli indicatori economici e patrimoniali per l’accesso ai benefici del diritto allo studio ma ad oggi ancora il MIUR non ha emanato suddetto decreto.

Nonostante le promesse fatte dal Ministero all’ultimo tavolo di lavoro sul diritto allo studio, che si è tenuto ormai più di due settimane fa stiamo ancora aspettando il decreto, sebbene siano scaduti i termini previsti per legge. Ci auguriamo che il Ministero non intenda riprodurre la stessa vergognosa situazione dell’anno scorso, quando il decreto di aggiornamento delle soglie è uscito a luglio, con ben quattro mesi di ritardo.

Non ci possiamo permettere questo ritardo a causa dell’emergenza provocata dall’introduzione del nuovo Isee che ha portato all’esclusione di migliaia di studenti dalla borsa di studio. E’ necessario che il MIUR fornisca linee guida chiare agli enti che devono emanare i bandi per le richieste dei benefici economico di quest’anno.

Gli studenti si sono fatti sentire, con l’iniziativa #iltuoturno  abbiamo ricordato al Ministero che deve assumersi la responsabilità della risoluzione di questa emergenza. Come spesso accade non siamo stati ascoltati, ma non ci fermiamo. Già dalla seduta del 2 e 3 marzo porteremo in Consiglio Nazionale Studenti Universitari una mozione in cui chiediamo l’immediata emanazione del decreto e la convocazione del tavolo ministeriale sul Diritto allo Studio (LEP). Vogliamo l’innalzamento della soglia Isee e l’abolizione dell’Ispe, noi non rinunciamo!