Abilitazione all’insegnamento : nessuna risposta concreta. Studenti in presidio alla Camera il 25 marzo

by / Commenti disabilitati su Abilitazione all’insegnamento : nessuna risposta concreta. Studenti in presidio alla Camera il 25 marzo / 67 View / 24 marzo 2015

Share

Dopo continui rimandi, è finalmente iniziato l’iter di attuazione de “La Buona Scuola”, che non ha prodotto nessun tipo di cambiamento positivo per gli studenti e le studentesse. Ormai da troppo tempo richiediamo attenzione e svolte concrete relative al lavoro nel mondo della conoscenza: un metodo chiaro ed includente per quanto riguarda l’abilitazione all’insegnamento; l’indizione di cicli di TFA fino all’attivazione delle magistrali abilitanti (presenti nelle linee guida emanate a settembre), migliorati rispetto all’inclusione dei tirocinanti nel sistema del Diritto allo Studio, alla progressività della tassazione, all’aumento di ore di tirocinio e all’implemento della qualità della didattica l’aggiornamento e la coerenza delle classi di laurea (presenti nel DM 22/05) con le attuali classi di insegnamento, che permetterebbe a moltissime persone, oggi escluse, la possibilità di insegnare. Il Governo Renzi si permette di non dare risposte su questi aspetti cruciali del mondo dell’insegnamento e non lascia spazio ad un dibattito e confronto con le parti sociali e con i sindacati, lasciando così studenti e studentesse in balia della precarietà, che non più più dirsi propria soltanto della nostra generazione. Gli studenti universitari di oggi sono gli insegnanti di un domani che non esiste: per questo aderiamo con convinzione alla giornata di mobilitazione lanciata dalla Federazione Lavoratori della Conoscenza e altre sigle sindacali il 25 marzo ore 15 davanti alla Camera dei Deputati, per far sentire la voce di tutti quelli studenti e studentesse universitari che non hanno garanzie e certezze nei confronti del loro futuro.